Indietro

Il maltempo non molla e i versanti franano

Le piogge abbondanti hanno provocato danni e disagi in Toscana. Frane a Montecatini, in Garfagnana, in Val di Nievole e a Bientina

FIRENZE — La Regione sta intervenendo nella località in cui si sono verificati danni a causa delle abbondanti precipitazioni di questi giorni. 

Allo stato attuale le emergenza sono cinque: a Montecatini Val di Cecina, in provincia di Pisa, per un inizio di cedimento dell'argine dell'invaso Scandri; a Bientina per il cedimento dell'argine del Padule; a Careggine, in Lucchesia, a seguito della caduta massi di grosse dimensioni la strada comunale Coste-Monte Uccelliera, attualmente interrotta con conseguente isolamento della frazione Coste, che conta circa 50 abitanti; a Pescia, in Val di Nievole, in località Medicina, dove ieri una frana aveva portato ad evacuare in via precauzionale alcune persone dalle loro abitazioni. 

Situazione sotto osservazione, invece, a Fabbriche di Vergemoli, in Garfagnana, in località Monte Bicocca, dove ha ceduto il piano viario della strada comunale di San Pellegrinetto-Campolemisi.

Nel dettaglio:
- Montecatini Val di Cecina (PI),inizio cedimento dell'invaso Scandri: sotto il coordinamento del Genio civile regionale, sono attualmente in azione due pompe idrovore ad elevata portata (una dei Vigili del fuoco, l'altra dell'unione dei Comuni della Valdicecina) che continueranno a lavorare allo svuotamento dell'invaso anche durante la notte grazie all'impiego di una torre-faro. E' stata inoltre eseguita la pulitura dello sfioratore (lo scarico di superficie, cioè il dispositivo usato nei bacini per smaltire l'acqua in eccesso), che ha contribuito all'abbassamento del livello dell'acqua di circa 20 cm. Oggi è stato effettuato un sopralluogo al quale hanno preso parte tecnici, amministratori locali, rappresentanti delle forze dell'ordine e del gruppo Ferrovie. In accordo con il sindaco è stato inoltre avviato il monitoraggio della situazione lungo la strada provinciale 68 (Saline Volterra Ceci na) e la linea ferroviaria, per eventuale chiusura in caso di necessità. Attualmente su queste infrastrutture non sono state evidenziate criticità.

- Bientina (PI), cedimento argine del Padule: il Genio civile sta intervenendo sull'argine del Padule di Bientina, dove ieri sera si è verificato un cedimento che ha provocato uno sversamento nei campi vicini, causando danni all'agricoltura. I tecnici sono intervenuti già da questa mattina ed hanno evidenziato altri 5 punti 'critici', sui quali si sta intervenendo in somma urgenza per sanare la situazione ed evitare ulteriori sversamenti. I lavori vengono svolti compatibilmente con lo stato dei luoghi, attualmente difficilmente raggiungibili e non accessibili con mezzi pesanti.

-Careggine (LU), caduta massi lungo la Sc Coste-Monte Uccelliera: la strada è attualmente interrotta, con conseguente isolamento della frazione Coste dove vivono circa 50 persone. Il Comune di Careggine ha già attivato degli interventi di somma urgenza per ripristinare la viabilità in serata.

- Fabbriche di Vergemoli (LU), cedimento del piano viario della sc San Pellegrinetto-Campolemisi in località Monte Bicocca: al momento la carreggiata risulta abbassata di alcuni centimetri, la viabilità è al momento interdetta a tutti i mezzi. Risulta isolata la località Corte vecchia, costituita solo da seconde case ed attualmente disabitata. La Protezione civile ed il genio civile monitorano la situazione, ma attualmente non è previsto nessun intervento a causa delle abbondanti nevicate che hanno interessato la zona nella giornata di ieri.
A Fabbriche di Vergemoli si è inoltre verificato il crollo di circa 10 mt del muro di contenimento della scarpata di monte della strada comunale Eremo Calomini. Il Comune sta provvedendo alla rimozione dei detriti.

- Pescia (PT), riaperta la viabilità in località Medicina, dopo che era stata chiusa a causa di una frana verificatasi nella giornata di ieri. Dopo aver verificato la situazione ed aver posizionato 3 geoblocchi, le persone che ieri erano state allontanate dalle loro abitazioni a scopo precauzionale sono state autorizzate a rientrare.


Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it