Indietro

Strage di Fucecchio, no ai soldi della Germania

Un comitato che riunisce i familiari delle vittime dell'eccidio nazista del 1944 si è detto contrario ai fondi tedeschi per il restauro del monumento

FUCECCHIO — In una lettera inviata ai sindaci dei Comuni dell'area attorno al padule di Fucecchio che il 23 agosto 1944 fu interessata dall'eccidio nazista, i familiari delle vittime riuniti in comitato hanno espresso la loro contrarietà all'impiego dei soldi del 'Fondo per il futuro Italo Tedesco' per il restauro del monumento alle vittime. Ammontano a 86mila euro le risorse stanziate dal Fondo sul territorio: di questi, 7mila euro sono destinati al restauro del monumento.

Nella missiva, i firmatari spiegano che "la manutenzione doveva essere sostenuta dalla nostra comunità quale tributo alle persone che sono morte e ai sopravvissuti che hanno sofferto tutta la vita per le violenze subite". 

La lettera spiega anche le ragioni della posizione assunta dal comitato: "La Germania si rifiuta di rendere esecutive le sentenze pronunciate dai tribunali italiani nei processi per le stragi nazifasciste". 

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it